benvenuti nei miei giardini



Si tesse ad origami la mia anima

5 dic 2016

come un respiro

                                                              
                                                                    siete la mia pupilla 
                                                                  le mani nel mio corpo
 

8 nov 2016

non ci sono piu'




non ho piu' membra
e mi ritrovo a vagare
col pensiero sospendendo tutte le emozioni
in queste sere lucide e folli
ulula dentro me la solitudine
e vibra quest'eco che vola
attraverso le lacrime
di lamenti stanchi

non ci sono piu'

in un eco
il fluire del caos umano

sete che stordisce e  pugnala
l'anima.. 


28 mag 2016

Ho tentato di accorgermi di te

Ho tentato di accorgermi di te
delle mani
ombre nella foresta urbana
fra migliardi di odori che orme
calpestando suoli diversi
trasferivano...

Ho tentato di accorgermi di te
di quelle labbra oscure
e il roseo candore della pelle
nuda che la pioggia
spogliava nel diurno mentre tutti dormivano..






1 mar 2016

Sperma cavalleresco

voi siete il risveglio
della mia parte dormiente
che in inverno respira
la calda aria che promiscua
si inumidisce al torpore
della neve caduta copiosa.

Rammentate
quel vivere così dolce e repentino
che nulla con forza vi ostacolerà
neppure i silenzi giunti
con le steppe e abeti gonfi
di germogli e mormorii
come davanzali rigogliosi
di sperma cavalleresco
cinquetta spavalda la falena
si raccoglie per la notte..

Disegnate
colei che il mare di terra digerisce
con i colori autunnali
e i freschi fiori che gli abiti
ne ricoprono in festa per la primavera

Una danza
un respiro

 

26 gen 2016

Parole crude e affamate

                                                 
                                               

                                                    Ho pianto 
                                                    descriminata dal vostro volto; quando era ancora colmo
                                                    d'amore e stima per voi,
                                                   Ho sentito scendere il sangue di parole crude e affamate
                                                   chiudersi fra i miei respiri nelle nude carni
                                                   frustate dall'odio uccise dal silenzio che voi avete cucito
                                                   sulle mie labbra accorse fra le vostre braccia di una massa
                                                   indifferente..