benvenuti nei miei giardini



Si tesse ad origami la mia anima

29 dic 2012

TRATTI D'Inferno


Dentro la morte
ho trovato il respiro
di una solitudine irrequieta che placa la marea
di ogni orgasmo urlato nei tratti dell'inferno
terrestre..




21 nov 2012

Individualismo

Sgorga d'individualismo questo tempo
così affamato che a stento si rifocilla...






15 ott 2012

METALLICO

 
Come siete metallico nel vostro respiro
Come siete riciclato nelle vostre movenze
di riflesso uniche e assetate di catrame e radazioni
fogli odorosi di potere vi schiavizzano
ubicando il macero d'asfalto tatuato sulla vostra pelle
strozzando a nodo l'anima...

Come siete monotono,
nel ripetervi nel ripetersi del quotidiano
quando il volto si reclina e la saliva increccia le consonanti e le vocali,
ammiccando il vomito dei vostri silenzi e dei vostri pensieri; nell'attaccarsi in quel comprare
striando di sangue anche le emozioni che rubate e sfregiate dalla carne che ingannate..

Come siete manipolatore nel sorridere e a granchio uccidere,
soffocando l'ultimo scheletrico sguardo che v'inginocchia;con la sua propria fragilità con il quale  lotta per amare e sentire un varco aprirsi nel sole;e se pur solo tremate,
niente vi controlla ..

Metallico è il vostro nome,
Siete giullare di un mondo di cartone
che appena i vostri circuiti si saranno atrofizzati nel numerico invecchiarsi tutto tacerà...
Tutto verra' straziato come composto rottamato che ora vi usa e vi consuma la linfa racchiusa..
Domina la falce
nella vostra bramasia di arrampicarvi su misfatti in dolore per il vostro cuore in un comando senza soldati ...


 





17 set 2012

Tela Rossa

Ho i vostri occhi sulla mia pelle ,
Ho le vostre labbra sui miei respiri,
Estraete le vostre fauci imballando i miei pensieri e di quella umida vostra voglia
di tesservi nella tela rossa che anticipa il caos nella mia carne..

 
 

23 ago 2012

A quel bacio

Errante è il giaciglio del vostro paccato dentro la mia voglia di scolpirvi in quell'abisso di parole e movenze che il vostro respiro ricava obliquo nelle intercapedini dei miei spasmi..
 

Che rigogliosi abbeverano il solitario corpo; nel proprio funesto arrendersi..

 

09 ago 2012

Intolleranza

 Succube di tale importanza è l'asfalto
duro materiale dagli scempi fossili; scavati dentro l'utopia
di un avanzo stretto e scheletrico che muta nel soccorrere
diabolicamente l'umida traiettoria che lavica uccide..

 

06 lug 2012

ASTRO E PIENO

 


In questa voce avete disegnato l'urlo e direzionato il vuoto
cercando nei pensieri la speranza,
il sorriso,
la fortuna di abbracciare nel conforto di una parola
di un gesto la mano che di aria racchiudevate, perfino
 immaginando di stringerla nell'affetto di qualcun altro
sentivate l'animo ravvivarsi...

Astro e pieno si è dissolto
l'organo perpetuo che la parola attaccarsi
in gola spreme e in cementarsi , ripetutamente il respiro
 nell'affanno di un ramo di solitudine che il cuore
nel suo vasto cercar lieve si accascia e di vuoto l'urlo si bagna
oscurando le pupille nel gemere di un poi...






"Solitudini
 e quanto a volte è troppo facile alzare i muri con gli amici e parenti
per futilità e gelosie"

Buon fine settimana

12 giu 2012

Orgasmo

Come cibo porgo il mio respiro alla vostra bocca
 che raccoglie in angolazione le spire di angoli introversi
del mio battito..
 
Copiosi sono i vostri impulsi; nei quali mi lascio ammorbidire nel roteare dell'orgasmo...

 

09 mag 2012

E_CO

 
Apritemi... le porte che socchiudete ...



 Che in trasparenza obbligate al vento di penetrarvi e di portar mesticanze rilegate in parole, o forse ve ne siete dimenticato che ho scoperto; "cosa vi turba??"..


 Sappiate che non vi temo vi attendo portandomi la risposta ..








18 apr 2012

G e D

Mi avete nutrita Madama!!
Ve ne sono grato...
Vi sono debitore anche per questo sole caldo che abbraccio ogni volta che i miei occhi
sbirciano nei vostri labirinti...
Digiunerò questa notte della vostra presenza, o mi lascerete scivolare nel vostro respiro..??
Ser D non temete la notte vi porterà consiglio e benedirà i miei passi di spirito...
E come Madama, potrò ricompensarvi?
Lasciatevi alle spalle ciò che la vita non vi ha dato, incominciando a vivere..

http://www.lulu.com/spotlight/gocceinvisibili

Le mie pubblicazioni.

03 apr 2012

Il suo profumo ( primavera)

Un immenso germoglio sporge dalle mie mani,
è la natura che esplode inebriandoci della sua anima ed io mi lascio avvolgere da questa meravigliosa essenza che fa battere il mio cuore..
 

27 mar 2012

16 mar 2012

Segreto

Incompleta è la voce del vostro ossesso
che divulgate nell'aria aspra
del mare..
Incompleta è quella parte di voi
che distogliendo lo sguardo
favorite le cascate del vostro cuore
diluendone frammenti nelle mie membra
stordendone pulsazioni
nel vostro segreto il mio respiro..
 

05 mar 2012

Scritti di Neve


Ancora non vi conosco
eppure assaporo quella manualità
che imprigionate fra le intercapedini
dei vostri respiri; annusando l'aria percepisco
l'odore anche in questa ombra; che fa della notte
solo un atrio di movenze che destreggiate
misticamente inabissano il vostro peccato..
Accorrete!
Fra le gocce di neve piegate dal vento...
Cadono avvolgendovi quei sibili farsi più intensi
come la vostra individualità che accende pitagoricamente,



 


Le vostre gabbie di plastica mentalmente custodite e agite nel senso anti - orario,
irrigidiscono il suolo e i miei occhi in un uragano di miele mentre si eclissa conforme al petto della vostra lingua; voce rossa di scritti di neve,
il mio cuore..

 

12 feb 2012

Tempo di luce In alba di Scheletro

Ho atteso l'alba
nei vostri giardini per salutare il tempo
osservare i dettagli insignicanti e lasciare spazio al vostro cuore dentro le mie carni


ascoltando il brusio,
tessersi adagiatamente dentro di me; arricchendo
la parte in pochi attimi tramutata in ossa
per sentirvi mio signore; luce perpetua
che attraversando i miei passi attorcigliate i vostri aliti
destabilizzando il mio sentirvi..




03 feb 2012

Veleno

Ostinate,
il mio corpo
ad inutili torture; ma,
Non temo le vostre labbra
ne il veleno con cui
uccidete la mia anima;
 
nel renderla passiva e in disuso
alle ore che si dimostrano hai vostri occhi
dirompenti,
 nell'assurdo spasmo che nel lascivo vento
vi raccoglie...


Ricordo che di fianco trovate i link di miei altri mondi (blog)
e la mia nuova pagina su facebook
teatro di stelle


buon fine settimana


12 gen 2012

Circuiti ossidati

Chissà,
 se nel vostro pensare
avevate ottimi motivi per umiliarmi
e circondare la mia testa di stupide bugie...
Quando,
 vi chiedevo di raccontarmi la vostra storia
posseduta ossessivamente dal passato arrovesciatosi
ordinatamente,
puntualmente in un presente costruito fra i castelli di una favola


che solo voi con ingordigia riuscite a plasmare e forse
a celare con i vostri quotidiani gesti,
movimenti,
parole ripetute centinaia di volte rendendo tutto vivo e incoscio
al resto del mondo..
 Stretto a voi
si percuote questo monologo
a volte riaggiustato
che vi rende vivo dentro un vuoto,
 che costruisce disperazione
aspio,
 dolore ingelosendo i vostri circuiti oramai ossidati; non vi abbandona..

Non vi abbandona quando mi guardate mentre io vi osservo.....



Siete astuta in quella finzione dove tutto è uguale e sottocontrollo
dove tutti non hanno mai da ridire su ciò che comandi perchè ciò deve essere così
e niente fuori posto...

Non vi abbandona quando mi alzo per osservare di là dal vetro,
spostandomi in un altra stanza,
 cercate di appropriarvi il mio controllo
troppo istintivo e imprevedibile per essere placato..

Non vi parlo spesso,
perchè i vostri modi rudi e anticati
dalla maleducazione,
 mi urtano silenziosamente
sapete dare spago a chi non contraddice la vostra legge
 eppure pensate che il mondo giri solo per voi; come i miei passi...

(Mi chiedo: perchè in questo buio non cercate la luce?)

E chissà perchè non mi chiedete:
( come possa io ad oltrepassare
e scorgere questo intruglio di promiscue
confusionistiche retroscene inodore
ma tanto indelebili da lasciare traccia
in sovrapposizione alla vostra personalità?)














01 gen 2012

Rifinito Di Oscurità

Ho stretto la morte,
nelle fauci dei miei vuoti cristallini; pressando,
le tenebre al mio petto e inondando il caleoscopico volto
 attraverso le vostre pupille..
Ho adagiato la bocca
fra le spire del vento
inclinando l'anima ..
Ho intravisto la sagoma interrotta
dalla polvere di cipria espulsa dalle ceneri
diamantate del vostro battito rifinito,
di oscurità...