benvenuti nei miei giardini



Si tesse ad origami la mia anima

28 feb 2017

Lesbiche parole









Deludeste
le mie labbra
con veleni acuti

sincronizzabili
con il tempo

Deludeste
le pulsazioni
di inganni
pellegrini
che planavano
schematicamente
le rive del mio cuore

battiti e insulti
insulti e battiti
saturi di urli
e lesbiche parole
scomponendosi dentro di me

Nessun commento:

Posta un commento

grazie per la visita