benvenuti nei miei giardini



Si tesse ad origami la mia anima

22 mar 2013

IL vetro

"Cosa vuole il mondo?"
Non certo il baccano del mio silenzio che vaga,
ascolta
           custodisce
regala emozioni
           piange
sorride
          osserva
filtra
        impara
            cade e si rialza
    guardando il vetro all'inverso
  in un turbine d'amore aggregando il passo giusto ...

 
"Cosa vuole il mondo da voi?"
RArefatte e opeche si fanno le sensazioni
tubi lunghi di sabbia e costruzioni
dove poter appendere la gelosia
la fame
la paura
la guerra
le ingiustizie
.... passi invisibili in una terra che urla
che secca le dinamiche primordiali
che arraffamente
usano e consumano
usurando tutto dall'individuo
alla natura
...
"cosa vuole il mondo?"
Tutti in ritardo,
Marionette di una lista vuota
di un teatro inesistente
che ci manda in onda
nel tecno_open_ video
del quotidiano; sincronizzato dai  nostri movimenti
impartendoci ordini
raziondandoci il respiro...
...
 
 


 

3 commenti:

  1. Versi particolarmente espressivi nella loro intensa originalità.
    Buona serata e un caro saluto, silvia de angelis

    RispondiElimina
  2. Cara Simonetta, certe volte mi ritrovo al di là del vetro e mi chiedo: cosa voglio io dal mondo? Ancora cerco una risposta che possa essermi congeniale. Ciao

    RispondiElimina
  3. Sono Hjlaurora e sono passata per un saluto.
    Non so se ti ricordi di me. Adesso sono in Myspace
    e mi è piaciuto rileggerti.
    Ciao fata!

    RispondiElimina

grazie per la visita