benvenuti nei miei giardini



Si tesse ad origami la mia anima

6 lug 2012

ASTRO E PIENO

 


In questa voce avete disegnato l'urlo e direzionato il vuoto
cercando nei pensieri la speranza,
il sorriso,
la fortuna di abbracciare nel conforto di una parola
di un gesto la mano che di aria racchiudevate, perfino
 immaginando di stringerla nell'affetto di qualcun altro
sentivate l'animo ravvivarsi...

Astro e pieno si è dissolto
l'organo perpetuo che la parola attaccarsi
in gola spreme e in cementarsi , ripetutamente il respiro
 nell'affanno di un ramo di solitudine che il cuore
nel suo vasto cercar lieve si accascia e di vuoto l'urlo si bagna
oscurando le pupille nel gemere di un poi...






"Solitudini
 e quanto a volte è troppo facile alzare i muri con gli amici e parenti
per futilità e gelosie"

Buon fine settimana