benvenuti nei miei giardini



Si tesse ad origami la mia anima

5 mar 2012

Scritti di Neve


Ancora non vi conosco
eppure assaporo quella manualità
che imprigionate fra le intercapedini
dei vostri respiri; annusando l'aria percepisco
l'odore anche in questa ombra; che fa della notte
solo un atrio di movenze che destreggiate
misticamente inabissano il vostro peccato..
Accorrete!
Fra le gocce di neve piegate dal vento...
Cadono avvolgendovi quei sibili farsi più intensi
come la vostra individualità che accende pitagoricamente,



 


Le vostre gabbie di plastica mentalmente custodite e agite nel senso anti - orario,
irrigidiscono il suolo e i miei occhi in un uragano di miele mentre si eclissa conforme al petto della vostra lingua; voce rossa di scritti di neve,
il mio cuore..