benvenuti nei miei giardini



Si tesse ad origami la mia anima

14 dic 2011

Poesia : Cenere di lussuria


Digiunate in questa perplessità
oramai da giorni...
Vi osservo,
Nella vostra longilinea forma
saziate la vostra fame,
masturbando fra le ciglia dei vostri occhi
la mia immagine riflessa; ottenebrando
il volto nella vostra carne
cenere di lussuria che insanguina
i piaceri lievi e massicci di lingua e petto
dentro e progredendo le vostre dita
pneumologicamente graffianti..